Gravità della psoriasi

“Lieve, moderata o grave?”

“Come si valuta la psoriasi in termini di gravità?”

Per valutare in modo obiettivo la gravità della psoriasi i medici utilizzano principalmente criteri morfologici come l’indice “PASI”, il cui acronimo significa: “Valutazione dell'Indice di Gravità ed Estensione della Psoriasi”. Questo indice permette di misurare l'estensione delle lesioni, insieme al grado di eritema e desquamazione. Un risultato elevato, corrisponde alla categoria di “psoriasi grave”, e viceversa.

Gli esperti pensano che oltre ai criteri morfologici e all'estensione delle lesioni, ci siano altri fattori che contribuiscono a definire la gravità della psoriasi, come l'impatto sulla qualità della vita e la resistenza al trattamento.

La gravità della patologia è collegata alla capacità del paziente di riuscire a fronteggiarla. È essenziale il concetto di stress percepito, perché la psoriasi colpisce i pazienti in modi molto differenti. Due persone che hanno lesioni simili, per quanto riguarda l'estensione e la localizzazione, possono reagire in modi molto diversi; mentre la prima può essere convinta di soffrire di una malattia “grave”, la seconda può considerarla lieve.

Una psoriasi estesa può avere un impatto minore sulla qualità della vita rispetto a una che causa lesioni molto localizzate. Per esempio, le lesioni sul palmo della mano e sulla pianta dei piedi, possono provocare incapacità funzionali considerevoli. Così come le affezioni facciali o genitali, che possono causare un profondo stress psicologico. Questo non significa che l'estensione delle lesioni non eserciti un impatto psicologico, alcuni studi hanno scoperto che i pazienti, con lesioni in più del 30% del corpo, sarebbero disposti a sacrificare un quarto della loro aspettativa di vita per poter vivere senza i sintomi della patologia.

In questo modo viene dimostrato che il concetto di gravità non può essere ridotto ad un'unica dimensione, e sebbene l'estensione e la topografia delle lesioni sia importante, il fattore chiave continua ad essere il modo in cui i pazienti affrontano la psoriasi nella sfera privata e lavorativa.

È essenziale valutare l'impatto della psoriasi sulla qualità della vita, posto che, i rischi e i benefici di qualsiasi trattamento devono essere ponderati in accordo con il loro possibile impatto sulla qualità della vita del paziente. Come qualsiasi altra malattia che impatta sulla qualità della vita, si dovrebbe trattare la psoriasi in una prospettiva globale, concentrandosi sul paziente e non solo sulla patologia.

 

 

Menú depilación PsoriasisReferences
Lewis-Beck C, Abouzaid S, Xie L, Baser O, Kim E. Analysis of the relationship between psoriasis symptom severity and quality of life, work productivity, and activity impairment among patients with moderate-to-severe psoriasis using structural equation modeling. Patient preference and adherence. 2013;7:199-205.
Naldi L, Gambini D. The clinical spectrum of psoriasis. Clin Dermatol. 2007;25(6):510-8. Garcia-Diez A, Foraster CF, Sebastian FV, Tudela LL, Llach XB, Fernandez GS. What characterizes the severity of psoriasis? Results from an epidemiological study of over 3,300 patients in the Iberian region. Dermatology. 2008;216(2):137-51.
Krueger GG, Feldman SR, Camisa C, Duvic M, Elder JT, Gottlieb AB, et al. Two considerations for patients with psoriasis and their clinicians: what defines mild, moderate, and severe psoriasis? What constitutes a clinically significant improvement when treating psoriasis? J Am Acad Dermatol. 2000;43(2 Pt 1):281-5.

 

Questo sito Web fa uso di cookies

I cookies ci aiutano a comprendere meglio in che modo l’utente utilizza il nostro sito Web; visualizzano applicazioni e funzionalità, ottimizzano la vostra esperienza sul sito Web, vi assegnano un codice di identificazione univoco, vi aiutano a ricordare il vostro ID utente e la vostra password quanto tornate a visitare il sito Web. Inoltre, ci permettono di generare informazioni statistiche. Per conoscere la nostra politica sui cookies, fate clic qui.”